SERIE D: BOYS 90 BK RITORNO AL SUCCESSO!!!

BOYS 90 BASKET 85

OSTIA DOLPHINS 53

Boys 90 Fiumicino: Di Giacomo 14, Mazzaroppi 2, Vitale 5, Carloni 14, Tomassi 16, Mazzilli 5, Zarantonello 2, Tomassoni, Biondini 16. All. De Rocchis

Ostia Dolphins: Esposito 6, Mariano 5, Salvatori 8, D’Ascanio 2, Pallotti, Betti, Furia, Traldi, Trenta 13, Chirico 19. All. Marini

Parziali: 33-11, 51-24, 72-39

 

FIUMICINO – Dopo la batosta rimediata sul parquet della capolista Nomen Angels, i Boys 90 Basket ritrovano carattere e sorriso. Una vittoria col gusto della rivalsa questa dei fiumicinesi che, grazie ad un gioco incisivo e brillante, hanno confermato di essere una delle squadre più titolate per il passaggio di categoria. Non perdono tempo capitan Biondini e compagni che, sin a partire dal primo quarto, dettano legge sul rettangolo di gioco. Sono Tomassoni, Palmigiano, Tomassi, Biondini e Di Giacomo a scendere inizialmente in campo e a dare il via allo show dei Boys 90. Mentre un ispirato Tomassi elude più volte la difesa avversaria, dall’altra parte il solito Biondini tiene sottoscacco gli attaccanti ostiensi. E così si arriva in scioltezza sul più 20 ma, in realtà, i riflettori sui biancoblu si sono appena accesi. L’offensiva dei padroni di casa, infatti, è inarrestabile e gli Ostia Dolphins appaiono impotenti di fronte ai numerosi contropiede dei fiumicinesi. Malgrado i tentativi degli ospiti di rimanere a galla, i biancoblu tengono il piede ben saldo sull’acceleratore, chiudendo la seconda frazione con l’eloquente vantaggio di circa trenta lunghezze. Al rientro dal break, coach De Rocchis cambia le carte in tavolo ed i nuovi entrati diventano subito protagonisti. Ottimo l’inserimento di Carloni, che fa la differenza da fuori aerea, così come quello dei giovanissimi del vivaio biancoblu e di Zarantonello, che non fa sentire la mancanza sotto canestro di Biondini. Da sottolineare anche l’esordio di Daniele Mazzilli, per la prima volta in veste biancoblu. Agli Ostia Dolphins non rimane che alzare bandiera bianca di fronte allo strapotere dei fiumicinesi (85-53). Coach De Rocchis festeggia quest’ultimo gratificante successo ma rimane fedele all’obiettivo minimo stagionale. Dunque, vietato adagiarsi sugli allori e credere che la strada ora sia in discesa. <Era doveroso dopo la brutta prestazione della settimana scorsa – ha commentato l’allenatore fiumicinense- . Non abbiamo fatto nulla che non dovesse essere fatto. Testa bassa e pedalare, perché mancano ancora tante partite…>

Aglaia Valente

SELFIE TEAM

Lascia un commento